Executive Assessment: il metodo di FLOWER&KLEIN per definire e misurare il potenziale dei manager

La crescita personale e professionale dei manager e del leadership team è un passaggio cruciale per qualsiasi organizzazione o azienda.

Non è possibile, infatti, affrontare il confronto con i propri competitor e la continua evoluzione degli scenari globali di riferimento senza avere a disposizione un team manageriale in cui ogni singolo elemento è messo in condizione di dare al gruppo il miglior apporto possibile in termini di competenze ed esperienza, ma anche di approccio, visione, passione.

Sappiamo che, quando ci si confronta con un calendario fitto di impegni e di progetti che si susseguono senza sosta, può essere difficile trovare il tempo da dedicare alla crescita del proprio leadership team: per questo FLOWER&KLEIN offre ai suoi clienti il suo servizio di Executive Assessment, un percorso collaudato e strutturato che permette alle aziende di ricevere informazioni sul potenziale dei propri manager, per valutare le capacità dei singoli leader o del team manageriale nel suo complesso.

 

A cosa serve l’Executive Assessment di FLOWER&KLEIN

L’Executive Assessment di FLOWER&KLEIN permette alle aziende clienti di valutare concretamente il potenziale dei loro manager in relazione ai diversi fattori che rendono una leadership realmente efficace. Tramite l’Executive Assessment, quindi, l’azienda viene messa in condizione di decidere in modo consapevole – anche in relazione alle sue strategie di business e agli obiettivi di crescita stabiliti – quali sono i leader su cui investire per i ruoli chiave, e ha la possibilità di prendere decisioni corrette sia in fase di selezione che di ampliamento delle responsabilità dei singoli manager.

 

Come funziona il programma di Executive Assessment

L’Executive Assessment di FLOWER&KLEIN si basa su quattro fasi di lavoro successive, necessarie per comprendere in modo approfondito quali sono le esigenze, le prospettive e i progetti dell’azienda cliente e per svolgere i test sui manager coinvolti, in modo da valutare esaurientemente le loro potenzialità.

  • Brief: nel corso della prima fase, FLOWER&KLEIN si confronta con la committenza per definire gli obiettivi dell’intervento, individuare le figure professionali che verranno valutate e definire il modello delle competenze a cui si farà riferimento. Se l’azienda non dispone di un proprio modello delle competenze, FLOWER&KLEIN interviene per definirlo analizzando i processi aziendali, le modalità operative, gli obiettivi e le strategie di business dell’impresa, i valori a cui l’azienda fa riferimento e così via. In questo modo, sarà possibile identificare quali sono le competenze che i manager devono avere per rispondere positivamente alle necessità dell’azienda e conseguire gli obiettivi di business previsti.
  • Design: dopo aver definito le linee guida del percorso di assessment, FLOWER&KLEIN condivide con l’azienda cliente le metodologie che verranno applicate nel corso del processo e definisce alcuni aspetti pratici dell’intervento quali la sua durata, i nominativi delle persone che verranno coinvolte e gli strumenti che permetteranno di conseguire i risultati attesi. Questa seconda fase del percorso è fondamentale non solo perché permette l’organizzazione pratica delle sessioni di assessment, ma anche perché rende l’azienda cliente pienamente consapevole del percorso che sta intraprendendo, in un’ottica di trasparenza e collaborazione che è alla base della filosofia operativa di FLOWER&KLEIN.
  • Field: la terza fase ha carattere operativo, e vede la somministrazione di test e questionari ai manager e/o al leadership team aziendale. In questa fase, inoltre, vengono svolte anche interviste di assessment personali con i singoli dipendenti coinvolti, seguite da sessioni di feedback.
  • Reporting: al termine del percorso FLOWER&KLEIN provvede a valutare i dati in suo possesso, elaborare i risultati dell’intervento di assessment e stendere un report esaustivo, che viene poi consegnato al committente.

 

Quali strumenti vengono utilizzati nel corso dell’assessment

L’Executive Assessment di FLOWER&KLEIN prevede che i manager coinvolti vengano valutati in una prospettiva multifattoriale, considerando:

  • Attitudini cognitive: vengono misurate in modo specifico 6 abilità (attenzione sostenuta, memoria visiva a breve termine, flessibilità cognitiva, interpretazione numerica, interpretazione verbale, problem solving e analisi delle situazioni problematiche)
  • Stile comportamentale favorito: vengono valutati 24 diversi tratti della personalità del candidato, per arrivare a definire le sue competenze trasversali (suddivise in 11 categorie: analisi e problem solving, innovazione, visione strategica, orientamento al cliente, leadership, teamworking, orientamento al risultato, pianificazione e organizzazione, gestione del cambiamento, propensione all’autosviluppo, gestione dello stress)
  • Motivazione: viene valutato l’assetto motivazionale intrinseco ed estrinseco del manager a partire dall’analisi di 17 leve motivazionali, posizionate su un asse temporale (che va dal passato al futuro) e su un asse personale (riferito alle spinte provenienti dall’interno o dall’esterno della persona)
  • Conoscenze e skills: vengono valutate le abilità del manager, nonché la sua capacità di affrontare positivamente il cambiamento

Tutti questi elementi interagiscono tra loro e contribuiscono a definire la personalità e le modalità di lavoro di un manager, ed è per questo che vanno valutati in modo distinto, senza però perdere di vista la dimensione globale.

La valutazione viene effettuata servendosi di test di auto-descrizione che permettono di definire la personalità, le capacità e la motivazione delle persone che li compilano sia in termini assoluti che in rapporto all’ambito professionale. A partire dalle risposte fornite dall’utente, un algoritmo statisticamente certificato dalla Royal Statistical Society permette di ottenere una sintesi dell’assetto generale, cognitivo, e motivazionale del candidato, fornendo a FLOWER&KLEIN una serie di dati oggettivi che vengono poi rielaborati e sintetizzati nel report finale che conclude il percorso di assessment.