Il mercato del private capital sta attraversando una fase di grandi cambiamenti dovuti all’entrata in scena di nuovi “player” – Club Deal, SPAC, Search Fund – che operano accanto agli investitori tradizionali.

Gli operatori di Private Capital, oggi più che mai, devono tenere in altissima considerazione lo Human Capital fin dalle prime fasi in cui valutano il dossier di una potenziale target company da inserire in portafoglio perché la ricerca del Ceo e dei C-Level da mettere alla guida dell’azienda acquisita rappresenta uno dei principali fattori critici di successo dell’operazione.

Il Team della Practice Private Equity di FLOWER&KLEIN ha l’obiettivo di supportare i clienti nella ricerca e selezione di Executive e Director sia per la governance interna che per le aziende partecipate in portafoglio.

Inoltre, FLOWER&KLEIN supporta a livello organizzativo anche società di Venture Capital e Start-Up In sinergia con la divisione Human Capital, spesso conduce anche interventi mirati di Audit Organizzativo sulle figure apicali delle società clienti.

Managing Partner

 

LinkedIn

Case history

Percorso di Audit Organizzativo

Uno fra le piu importanti società italiane di Private Equity operante su imprese del mid-market
con un capitale investito superiore al miliardo.

La sfida

La società di Private Equity stava affrontando una significativa trasformazione a livello di governance, che stava impattando in modo importante sulla cultura organizzativa interna. La Direzione Generale e la Direzione Risorse Umane ci hanno quindi chiesto di realizzare un percorso che permettesse di migliorare il clima aziendale generale e, nello specifico, i comportamenti organizzativi dei vertici aziendali.

L’intervento

Al Cliente è stato proposto di intraprendere un percorso di ascolto guidato, realizzato tramite un intervento di Audit Organizzativo finalizzato a stimolare la partecipazione attiva dei team coinvolti e a migliorare il loro livello di consapevolezza.

L’intervento si è svolto nell’arco di 6 settimane e ha previsto varie fasi di lavoro:

  • Set-up: fase preliminare in cui, insieme alla committenza, sono stati condivisi gli specifici obiettivi da perseguire
  • Audit: fase di intervista individuale semi strutturata con le 14 figure apicali dell’organizzazione
  • Restituzione: fase di condivisione con la committenza di un Executive Summary contenente gli esiti dell’Audit manageriale

I risultati

L’intervento si è concluso in modo soddisfacente e ha permesso di instaurare un percorso virtuoso che ha coinvolto proattivamente i partecipanti sia nella definizione delle diverse criticità e delle loro cause sia nell’individuazione delle possibili soluzioni.

L’intervento ha fatto emergere proposte e suggerimenti lucidi e concreti, provenienti dall’interno dell’organizzazione stessa, che il Top Management ha potuto utilizzare per migliorare la gestione dei Team e del business. L’intervento, inoltre, ha portato alla formulazione di una serie di raccomandazioni a supporto dei futuri inserimenti di profili manageriali strategici.